Carlo Michelini (F2i): investimenti nelle infrastrutture. L’esempio di F2i

Il CIO e senior partner di F2i ha partecipato al 5° forum di Banca & Impresa del Gruppo 24 Ore

Lo scorso 9 aprile 2014, Carlo MicheliniChief Investment Officer e Senior Partner di F2i Responsabile del Team investimenti e del fund raising – ha partecipato alla tavola rotonda intitolata “Investire sulla crescita: il nuovo ruolo dei fondi sovrani e degli investimenti nelle infrastrutture”, nell’ambito del 5° Forum Banca & Impresa organizzato dal Gruppo 24 Ore a Milano.

Dopo aver evidenziato quali sono i principali strumenti a disposizione degli investitori di lungo periodo, Carlo Michelini ha preso in esame più nello specifico gli investimenti nel settore delle infrastrutture, nel quale F2i rappresenta il più grande fondo al mondo dedicato ad investimenti in un solo Paese.

Michelini ha ricordato che l’Italia paga ancora un pesante gap infrastrutturale rispetto ai Paese europei più avanzati, che si esprime soprattutto attraverso due forme: una limitata capacità d’investimento dovuta a un elevato debito pubblico ed una paralisi di tipo autorizzativo. Entrambi questi aspetti ostacolano gli investimenti nonostante, secondo Michelini, nei settori della distribuzione del gas, dell’acqua, della raccolta e del trattamento dei rifiuti, nonché delle autostrade vi siano elevate opportunità d’investimento.

Non a caso, F2i ha stimato per il periodo 2013-2015 un potenziale d’investimento per oltre 6 miliardi di euro.

Michelini ha ricordato che è attualmente in atto la fase di raccolta per un Secondo Fondo F2i, che ha già totalizzato sottoscrizioni per 745 milioni di euro e che si propone un target complessivo di 1,2 miliardi di euro. La campagna di fund raising internazionale ha già riscosso importanti manifestazioni d’interesse da parte di investitori europei, nord americani ed asiatici, tra cui importanti Fondi sovrani.

L’intervento di Michelini si è concluso con una breve panoramica su F2i che, in circa 7 anni di attività è stato in grado di dare vita a filiere nei settori della distribuzione del gas, degli aeroporti, della fibra ottica e che si propone di fare altrettanto nel settore dei rifiuti e dei servizi idrici integrati. Definendo F2i un esempio di finanza moderna, Carlo Michelini ha ricordato i capisaldi alla base dell’iniziativa di F2i, ovvero assicurare alle società partecipate: efficienza operativa; una gestione finanziaria equilibrata ed una focalizzazione sullo sviluppo attraverso il reinvestimento di buona parte dei cash flow generati nel potenziamento degli asset e delle reti gestite.

Advertisements
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s